Home » Comunicazioni » Eventi » Principi di legalità per un lavoro libero

Principi di legalità per un lavoro libero

La cooperativa CrescereInsieme – sede di Casale Monferrato – organizza un due INCONTRI di formazione/informazione sui diritti dei lavoratori e come difendersi dallo sfruttamento.

In collaborazione con lo SPRAR e Libera, insieme ad una rete di realtà che agiscono sul territorio casalese.

Gli incontri si svolgeranno presso la sede del CPIA in via Oliviero Capello,3

 

 

LE DATE DEGLI  INCONTRI

20 MARZO 2019 ORE 15.00

“ESSERE AUTONOMI”- I CONTRATTI DI LAVORO

Relatrice: Sig.ra Silvia Ferraris (Agenzia Piemonte Lavoro – Sede CPI di Casale Monferrato)

Modera l’incontro: Alesio Jaho (Referente del Presidio di Libera “Totò Speranza” di Casale Monferrato)

26 MARZO 2019 ORE 14.30

LEGALITÀ E LOTTA AL CAPORALATO

incontro a tre voci:

RIFLESSIONI, A TRE ANNI DALLA LEGGE 199 DEL 2016

Relatore: Dott. Davide Mattiello (Presidente della Fondazione Benvenuti in Italia)

LO SFRUTTAMENTO LAVORATIVO: CAPORALATO E DINTORNI

Relatore: Dott. Sergio Fossati (Capo ITL Asti-Alessandria)

STRANIERI E LAVORO: REGOLE PER LA LEGALITÀ

Relatrice: Dott.ssa: Annamaria Marchetti (Responsabile Area Politiche del Lavoro ITL Asti-Alessandria, sede di Alessandria)

Modera l’incontro: Eleonora Celoria (Avvocato ASGI)

IL SENSO DI UN PERCORSO

Il tema del lavoro assume un ruolo decisivo nella vita dei cittadini, tanto da essere innalzato a primo aspetto garantito dalla nostra Costituzione. Conseguenze di tale importanza sono sia un alto grado di vulnerabilità, acuito anche dalla crisi che non ha ancora smesso di far sentire i propri effetti, sia la necessità di essere informati sugli aspetti più rilevanti, del nostro ordinamento, per non delegare ad altri la difesa del proprio diritto ad un’occupazione dignitosa. Purtroppo sono sempre molto frequenti, invece, le cronache che riportano episodi di sfruttamento, illegalità e contaminazioni criminali, fino a sfociare nel c.d. “caporalato”. Il lavoratore subisce spesso delle estenuanti pressioni in ambito lavorativo sia fisiche che mentali che afferiscono ad orari di gran lunga maggiori rispetto a consentiti dalla legge, a sforzi fisici eccessivi e spropositati, sudditanza psicologica e l’imposizione a lavorare in ambienti non a norma ed in condizioni assolutamente disagiate e, soprattutto, a condizioni economiche nettamente inferiori a quelle stabilite dalla gran parte della contrattazione collettiva nazionale.

Con la Legge 29 ottobre 2016, n. 199, recante disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo, sono state introdotte nuove ed importanti tutele giuridiche per contrastare i fenomeni di sfruttamento. 

Per tutelare i nostri diritti è necessario conoscere non solo la normativa, ma anche gli strumenti che ognuno di noi può utilizzare per difendersi.

Nasce da queste riflessioni la volontà di organizzare a Casale M.to un doppio incontro formativo/informativo coinvolgendo Istituzioni e soggetti che a svariato titolo, e sotto profili diversi, agiscono da protagonisti nel settore. Oltre alle informazioni di carattere più tecnico, scopo dell’iniziativa è soprattutto quello di stimolare una consapevolezza che possa essere motore di un processo di cambiamento sociale in cui la corresponsabilità dei cittadini sia il primo sostegno allo sviluppo di una cultura della legalità.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

 

L’evento si svolgerà interamente presso il CPIA “A. Manzi ” di Casale M.to.

La persona di riferimento è la dott.sa Marianna Capelletto, referente territoriale nel casalese dell’Area Migranti della Cooperativa Sociale CrescereInsieme scs ONLUS.  Cell.:370.3334048 Mail: capelletto.m@crescere-insieme.it

Casale M.to, lì 11 Marzo 2019

 

 

 

 

Translate »